Analisi di Mercato. Apple batte tutte le stime e il Nasdaq ai massimi!

Analisi di Mercato Apple

Condividi

Il Titolo Apple (AAPL) batte tutte le stime di mercato

Riassunto della settimana passata. Apple batte ogni previsione, il traffico aereo crolla più del previsto. Il GDP americano è il peggiore della storia, mentre un Hedge Fund guadagna 90% YTD. Questa settimana ancora una volta abbiamo vissuto un mix di emozioni tra i mercati e l’economia reale. L’economia reale ha visto questo:

Analisi di Mercato su Apple e il PIL Americano

Il crollo del PIL Americano è stato il peggiore di sempre. La stessa cosa è successa in Europa. Stiamo vivendo un periodo della storia incredibile. Un periodo che verrà studiato nei libri. Allo stesso tempo molte delle aziende di Wall Street hanno riportato i profitti per il trimestre e al contrario di quello che molti si aspettavano fino ad ora non sono stati del tutto terribili. I settore Tech continua a scalare avendo battuto le stime di Wall Street. Tra i vincitori sicuramente Apple, che dopo aver raggiunto i $400 dollari per azione ha deciso di effettuare uno “stock split”. Questi sono stati i risultati del trimestri rilasciati Giovedì scorso:

  • Revenue of $59.7 miliardi contro le stime di $52.3 miliardi
  • EPS $2.58 contro le stime del $2.07
  • Vendite di iPhone sono cresciute del 1.7% to $26.4 miliardi.
  • Vendite da Services sono cresciute del 15% to $13.2 miliardi.
  • Vendite Mac sono cresciute del 21% at $7 miliardi.
  • Revenue iPad sono cresciuti del 31% to $6.6 miliardi
  • Vendite di Wearables (Apple Watch), home and accessories cresciute del 17% a $6.5 miliardi.

Il titolo nel mercato da Aprile è su di circa il 40%. Solo nella sessione di Venerdì scorso il titolo sale del 10%.

Queste sono le vendite per regione e area geografica.

Apple region

Che cos’è uno stock split o frazionamento azionario?

Come dicevamo, Apple questa settimana ha deciso di frazionare le proprie azioni. Piú precisamente un 4-1 stock split. Questo processo fondamentalmente non ha un vero effetto sull’azienda, la capitalizzazione di mercato rimarrà la stessa. Per gli azionisti di Apple questo è quello che succederá, ogni azione oggi vale $400. Dopo lo stock split, un azionista che oggi ha un’azione di $400, ne avrà 4 da $100. Aziende effettuano uno stock split quando il valore di mercato di ogni azione diventa troppo elevato. Questo da la possibilità a più investitori di partecipare alla compravendita del titolo in borsa, rendendolo più liquido. Una cosa è investire in un’azione del valore di $400 e un altro è quello di investire in una di $100. È anche un segnale che l’azienda manda al mercato, una di confidenza che il titolo continuerà a crescere. 

La liquidità nei mercati continua ad essere bassa ma è leggermente migliorata. Siamo ancora lontani da una sana liquidità di mercato. Le valutazioni del Nasdaq continuano a salire ai massimi storici soprattutto dopo questa settimana. In questo grafico possiamo vedere la valutazione del Nasdaq a confronto con la S&P500. Come potete vedere, abbiamo superato le valutazioni del 1999.

Nasdaq

Questa settimana poi, le aziende che si concentrano nel settore aereo hanno avuto un ulteriore calo dopo che sono stati emessi i dati del traffico aereo. Dire crollo è dire poco. Purtroppo finche non vi sarà una soluzione a lungo termine per il COVID19.

Traffico aereo

Che succede nel mondo dell’oro?

Nel periodo peggiore della storia, le riserve della Russia sono arrivate quasi a massimi storici. Questo non è grazie all’export di materie prime ma perché hanno il 20% della riserva in oro.

L’oro è vicino al raggiungimento del tetto psicologico dei 2000 $. Cosí mentre molti tra i piú grandi investitori di Wall Street come Ray Dalio, consigliano l’oro come hedge fondamentale nel  portafoglio, Sharmin Mossavar Rahmani, Chief Investment Officer di Goldman Sachs, in un interview a CNBC ha spiegato, che Goldman non crede in questo asset come investimento per i suoi clienti nel wealth management. Questi sono i suoi motivi:

  • L’Oro non è un hedge in un periodo di deflazione perché non ha una yield.
  • L’Oro ha solo senso se si crede che il dollaro perderà il suo stato di riserva. 

Il primo punto di Rahmani, è il tipico punto che ci offrono i wealth managers. Prima di tutto l’oro è un asset non correlato che aiuta quando le azioni sono in un bear market. È su di più del 77% dall’anno scorso. Difficile pensare che non sia positivo per un portafoglio. Il problema dello yield oggi vale anche per le obbligazioni, se non si investe in oro per yield allora lo stesso vale per le obbligazioni che hanno yield negativo o a minimi storici. La differenza è che l’ oro batte l’inflazione, un’obbligazione con rendimento all’1% invece no, almeno che l’inflazione non sia completamente inesistente.

Russia reserve

Per quanto riguarda il suo secondo punto. È difficile controbattere. È uno shift macroeconomico. Ray Dalio, ci ha spiegato spesso che ogni 50-75, vi è un cambio monetario dove la moneta di riserva perde il suo status. È possibile che nei prossimi anni il dollaro possa perdere il suo status di riserva. Se succede, allora come dice Rahmani, l’oro ne benficerá. In generale ogni qualvolta vi è un cambio monetario, o una guerra, i real assets come l’oro battono sempre gli assets finanziari. Guardate questo grafico va indietro fino al 1925.

Questa settimana abbiamo poi parlato su Business Insider Italia sull’oro.

La performance degli Hedge Funds nel 2020

Infine chiudiamo questa settimana con un dato interessante. La performance dell’industria degli Hedge Funds.

Il vincitore è stato Boaz Weinstein di Saba Capital con un ritorno YTD di 90%. Weinstein non è un nome nuovo. È diventato famoso nel 2012 per aver preso la posizione opposta a JP Morgan in un trade di derivati. Weinstein è un esperto in CDS (Credit Default Swaps). Il CDS è uno swap che ha la funzione di trasferire il rischio di credito. È uno strumento di copertura. Per esempio, un investitore può proteggersi dal rischio di una bancarotta di una azienda andando da una controparte come una banca che emette un CDS come assicurazione nel caso del default dell’azienda. L’investitori paga alla banca un interesse periodico per la protezione. Nel caso di bancarotta del cliente, la banca paga l’investitore. Molto brevemente la strategia di Weinstein è stata quella di vendere CDS di aziende investment grade e comprare quelli di aziende junk Strategia conosciuta come basis trade arbitrage. 

Questo è il mercato perfetto per traders ed hedge funds. Se guardate per esempio i risultati delle aziende petrolifere noterete ingenti perdite nel loro core business di estrazione contro grandi profitti nel trading. Lo stesso vale per le banche. JPM in questo trimestre ha perso molto nel core business dei prestiti ma guadagnato molto nel trading. La volatilità è la manna dal cielo per un trader, almeno per quelli che sanno cosa fare. Se vediamo il grafico dei ritorni degli hedge funds, possiamo vedere che non tutti hanno beneficiato in questa volatilità. 

Buon Investimento 

Gianluca & Fabio

 

Ti potrebbe interessare:

Condividi

«
»

Leave a comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *