La Federal Reserve abbandona il target del 2%. Cash is King!

Federal Reserve

Condividi

La Federal Reserve ѐ la Banca Centrale Americana responsabile per la supervisione del Dollaro, la valuta più importante al mondo. Perché? Perché il dollaro a parte essere la valuta ufficiale degli Stati Uniti d’America ѐ anche la valuta di riserva del mondo. Il dollaro è tenuto in  quantità significative da molti governi e da istituzioni come componente delle loro riserve di divise estere. Rispetto alle altre, ѐ poi importante perché ѐ usata come valuta di valutazione internazionale per i prodotti commerciali sul mercato globale. Per esempio, il petrolio, l’oro le materie prime, sui mercati sono tutte valutate in unità per dollaro (petrolio = dollaro per un barile). Questo sistema dominato dal dollaro dura da circa 50 anni, più precisamente dagli accordi di Bretton Woods. Potete cliccare a questo link se ne volete saperne di più. Per questo motivo, per l’importanza del dollaro, la Federal Reserve ha assunto un ruolo molto importante non solo come Banca Centrale degli Stati Uniti ma nel mondo. 

Qual’ѐ il mandato della Federal Reserve?

La Federal Reserve ha due obiettivi in base al Federal Reserve Act concordato dal Congresso Americano

  1. Raggiungere un tasso massimo di posti di lavoro
  2. Controllo dei prezzi

Quest’ultimo il controllo dei prezzi, ѐ stato per anni uno dei pilastri della politica monetaria della Fed. Il suo obbiettivo ѐ stato quello di mantenere il controllo dei prezzi al 2% del CPI (Consumer Price Index).

Perché questa settimana ѐ stata così importante per la Federal Reserve?

Lo ѐ stato per tre motivi:

  • È stato il primo meeting della Federal Reserve live
  • È stato anche il primo meeting dove la Federal Reserve ha si ѐ allontanata dal target del 2% di inflazione annuale. L’inflazione potrà ora salire al di sopra di quella soglia. 
  • Ha deciso che i tassi rimarranno a 0 o quasi in un futuro ancora non stabilito. 

Quindi molto brevemente, la Federal reserve ha deciso che il primo punto, l’occupazione ѐ più importante che tenere sotto controllo il valore dei prezzi. 

L’inflazione e la disparità sociale.

Da investitori, ѐ fondamentale capire il concetto di inflazione. L’inflazione ѐ uno dei fattori principali che divide i ricchi dai poveri. Questo nuovo mandato della Federal Reserve secondo noi aiuterá più i benestanti che le classi meno abbienti. Ecco come:

  • Tramite i mercati finanziari
  • Tramite l’accesso al credito 

Ora in questo grafico potete vedere la disparità tra le diverse classi sociali. La differenza ѐ ancora più eclatante quando compariamo il top 1% al 50% in fondo.

Federal Reserve

Questo perché succede? Ci sono diversi fattori ma uno dei più importanti ѐ senza dubbio come le diverse classi sociali vivono l’inflazione. 

Come si diventa ricchi grazie all’inflazione? Molto semplice, l’inflazione aumenta il valore di un asset. Se hai un investimento in immobili o vendi un prodotto, grazie all’inflazione il costo al consumatore aumenta anno dopo anno. Grazie alle tecnologie e alla globalizzazione i tuoi costi di produzione crescono però meno velocemente. Questo aiuta ad aumentare il tuo cashflow. Lo stesso vale nei mercati pubblici. Un aumento dell’inflazione aiuta il mercato. In questo grafico potete vedere di quante ore di lavoro necessita un lavoratore americano per comprare un’azione dell’indice S&P500. Molti, mi diranno che il mercato non fa parte del CPI. Vero. Ma per aumentare il nostro patrimonio dobbiamo investire, se il costo di investire, se il nostro potere d’acquisto diminuisce è più difficile investire, e solo in pochi hanno accesso al mercato. Questo per noi ѐ inflazione, non convenzionale ma inflazione lo stesso. 

Al contrario, l’inflazione danneggia il 50%, perché in quella sezione della società, non si investe. Raramente si hanno risparmi. E per i pochi fortunati, i risparmi vengono mantenuti in un conto corrente, preda dell’inflazione.

Perché lasciare i tassi bassi aiuta più l’1% che il 50%? 

Jerome Powell il Chairman della Federal Reserve ha affermato che per un periodo non ancora stabilito i tassi rimarranno molto bassi. Questo ѐ positivo per chi ha accesso al credito, perché i prestiti saranno sempre più economici. Ma chi ha accesso a prestiti? Coloro che hanno un buon credito, che hanno asset, e lavori stabili. Il 50% ѐ escluso da tutto ciò. 

L’inflazione aiuta ai Governi? 

Chi ci segue da un pò sa che spesso parliamo del livello del debito non solo americano ma globale. Sia il settore privato che pubblico hanno raggiunto un livello di debito al di sopra della media storica. Se non vi ѐ crescita (in base al PIL), come per un individuo, ripagare il debito diventa molto complicato. Diventa però più semplice quando vi ѐ inflazione. Per un governo che emette debito a 30 anni, lo scenario perfetto ѐ questo:

  • un tasso minimo da pagare annualmente. Il governo oggi può emettere a tassi minimi. L’inflazione fa si che con il tempo il valore dell’interesse da pagare diminuisce
  • L’inflazione aiuta perché il valore del debito (il totale del debito senza interesse) diminuisce grazie all’inflazione 

Cosa può fare in questo periodo un investitore?

Investire ѐ sempre complesso ma molto di più in questo periodo. In questo periodo ci dobbiamo proteggere il nostro capitale dall’inflazione ma anche da un probabile crollo di mercato. 

Cash ѐ sempre più King. 

Questo vi sorprenderà, anche perchѐ non amiamo l’asset per due motivi. Uno non capitalizza e due non aiuta in un periodo inflazionistico. Cash perde valore soprattutto se i tassi che ci offre la banca sono nettamente inferiori all’inflazione. Detto ciò, cash ci da flessibilità. In un crollo se siamo investiti al 100% non abbiamo opportunità di trarre vantaggio di un calo dei prezzi. Non consigliamo liquidare tutte le posizioni, ma un buona parte in cash non ѐ una brutta idea. 

Capital Preservation Assets

L’abbiamo detto ad nauseam, in questo momento si deve giocare in difensiva. Asset reali aiutano in periodi inflazionari. Parliamo di oro, argento (forma fisica) e l’immobiliare. In fine, a lungo termine Bitcoin ѐ sempre sulla nostra lista come nuovo safe asset. 

Per il resto, siate pazienti, non smettete mai di studiare, imparare e di diventare investitori migliori. Anche se oggi i mercati e le economie sembrano non mostrare spiragli di luce, le cose cambieranno. Il ciclo passerà, la pandemia passerà, ed i mercati vi daranno l’opportunità come hanno fatto per oltre 100 anni di aumentare il vostro patrimonio

Buon Investimento

Fabio e Gianluca

Ti potrebbe interessare:

Condividi

«
»

Leave a comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *