04 Jun, 2020

Macroeconomia e indicatori economici principali

Indicatori Economici
04 Jun, 2020

Condividi

La Macroeconomia è una disciplina che non si focalizza su un singolo operatore economico, ma vuole studiare il sistema economico in aggregato. Oggi viviamo in un mondo fortemente collegato e impattato da tante variabili diverse. Avere una conoscenza dei principali eventi economici è fondamentale per la gestione dei propri risparmi e per la protezione del proprio capitale. 

Quali sono gli indicatori economici principali?

Esistono tantissime variabile a livello economico da considerare e per poterle analizzare tutte servirebbero anni di studi e tantissimo tempo a disposizione. Ce ne sono però alcune che sono più importanti e che ogni investitore dovrebbe conoscere. Ecco i principali indicatori economici:

  • Prodotto Interno Lordo (PIL): Il PIL è chiaramente l’indicatore macroeconomico più importante di tutti per capire la forza di un’economia in un dato momento storico. Più il PIL è alto e più l’economia del Paese sarà forte. Un dato importante è la crescita del PIL da un anno all’altro. Link articolo PIL
  • Occupazione: questo indicatore rappresenta la percentuale dei cittadini di un Paese che hanno un lavoro o impiego. È fortemente correlato al PIL in quanto contribuisce alla crescita economica. Più cittadini lavorano e più il paese produce, consuma e riceve introiti provenienti dalle tasse. Gli indicatori utilizzati per misurare l’occupazione sono i tassi di disoccupazione o “Unemployment rate”. Questo dato viene rilasciato ogni mese nel caso degli USA.
  • Rapporto Debito/PIL: è un Parametro fortemente utilizzato ed è  il rapporto tra il debito di un paese e il suo valore produttivo nell’arco di un anno. 
  • Deficit Pubblico: Il Deficit Pubblico è invece rappresentato dal disavanzo maturato in un singolo anno di esercizio tra le entrate e le uscite e gli interessi pagati sul debito di un Paese.
  • Inflazione:  è l’aumento generalizzato e prolungato dei prezzi che porta alla diminuzione del potere d’acquisto della moneta. Leggi l’articolo sull’ inflazione.
  • Consumi: questo dato rappresenta l’aumento della domanda di beni e servizi. Se i consumi aumentano la domanda aumenta e questo è un dato positivo per l’economia in quanto aumenterà la produzione e questo porterà alla crescita del PIL.

Per poter analizzare questi eventi e le loro scadenze è fondamentale capire l’importanza del Calendario Economico e come poterlo leggere.

Indicatori Economici Europei principali

Qui di seguito alcuni degli indicatori principali per l’analisi delle economie dell’Unione Europea:

  • Eurozone CPI o indice dei prezzi al consumo della zona Euro (inflazione dell’ UE). Questo dato è emesso mensilmente e ogni trimestre.
  • German Zew PMI o indice sul Sentiment economico tedesco. È emesso mensilmente.
  • Indice IFO della Germania o indice manifatturiero tedesco. È emesso mensilmente.
  • ECB Rate Decision o decisione della Banca Centrale Europea sui tassi di interessi. È emesso trimestralmente.
  • Dati sul cambiamento del PIL a livello aggregato o dei singoli paesi
  • Dati sulla Disoccupazione dei vari Paesi

Ecco un link utile per l’analisi dei dati macroeconomici dell’ Unione Europea. 

Indicatori Economici Americani principali

  • Dati sul PIL o “GDP”. In America si guardano due dati: il cambiamento del PIL annuale o YoY e trimestrale o QoQ. È un dato emesso ogni trimestre dal Department of Commerce.
  • Disoccupazione o “Unemployment Rate”. Questi dati vengono rilasciati ogni mesi dal Department of Labor.
  • Produzione Industriale. Questo dato misura la produzione manifatturiera delle aziende e viene emesso ogni mese dalla Federal Reserve.
  • Dati sui consumi o “Consumer Spending”. Questo indicatore rappresenta l’andamento dei dati sui consumi che rappresentano due terzi dell’attività economica Americana. Viene emesso dal Department of Commerce ogni mese.
  • Inflazione o “CPI (Consumer Price Index)”. È un dato emesso mensilmente. https://www.bls.gov/cpi/
  • Vendite delle case o “Home Sales”. È un dato emesso dal Department of Commerce ogni mese e serve per misurare il sentiment dei consumatori e gli acquisti di nuove case.
  • Costruzione delle case o “Home Building”. Rappresenta il numero di nuove case che sono in costruzione e rappresenta un dato sulla confidence dei developer sul Real Estate sullo stato dell’economia. Se il Sentiment è positivo i developers inizieranno a costruire più case in quanto sanno che i consumatori sono disposti a comprare.
  • Vendite o “Retail Sales”. È un dato emesso dal Department of Commerce su base mensile ed è un indicatore sulla salute dei consumi. Rappresenta la crescita delle vendite al retail.

Questo link fornisce accesso ad un portale con le principali statistiche sul mercato Americano.

 

Condividi

«
»

Leave a comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *