02 Mar, 2020

Inflazione

Inflazione
02 Mar, 2020

Condividi

Introduzione sull’ Inflazione

Il concetto dell’ Interesse Composto trattato in un altro articolo é il perno fondamentale per essere un investitore di successo. É anche fondamentale capire quali sono i fattori che danneggiano il nostro denaro e i nostri ritorni. Investire in Borsa può spaventare, perché si ha paura di perdere tutto. E di conseguenza, molti investitori per “tutelare” i proprio risparmi, li lasciano in un conto depositi in banca. Questo é un ERRORE! Per due semplici motivi, stiamo rischiando di perdere contro l’Inflazione, e non stiamo innescando l’interesse composto.

Che cos’è  l’Inflazione? E perché è  così importante?

È l’aumento del livello medio dei prezzi di beni e servizi che ha l‘effetto di diminuire il nostro potere d’acquisto. Per capirci meglio $1 nel 1913 oggi vale meno di 5 centesimi. Guardate questo grafico che mostra come sia crollato il potere d’acquisto del Dollaro dal 2003.

Inflazione

Perchè l’Inflazione è negativa al nostro capitale?

Questo grafico rappresenta il motivo per il quale lasciare i soldi “sotto il materasso” (oggi equivale a lasciarli sul conto in banca) è  dannoso per il nostro patrimonio. 

Secondo Milton Friedman, economista di spicco del ventesimo secolo “l‘inflazione è  una forma di tassazione che può venire imposta senza legislazione”. É un concetto molto importante anche perché è  invisibile. Nessun promotore o banche vi dirà mai il livello dell’inflazione quando vi offriranno un prodotto bancario. Da investitori dobbiamo tenere d’occhio i real returns: i nostri ritorni dopo aver sottratto l’inflazione. In pratica, se su un conto risparmi stiamo guadagnando 1.2% e l’inflazione è al 2%, il nostro real return è il -0.8%. Alla fine dell’anno, i nostri risparmi avranno perso lo 0.8%. 

Il termine conto depositi, è  uno dei termini più mal utilizzati della finanza. Infatti, è  tutto tranne che un conto deposito. I nostri risparmi non vengono mai depositati, ma vengono reinvestiti dalle banche a tassi d’ interessi superiori a quelli che riceviamo. Il conto depositi ci da un senso di sicurezza, ma in realtà molte banche reinvestono i nostri risparmi in metodi molto rischiosi che in passato hanno portato al crack di banche storiche, basti ricordare il crac di Banca Etruria e della Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.  

In questo grafico possiamo vedere come dal 2002 a parte un breve periodo tra il 2008 e il 2009 l’inflazione sia stata sempre positiva, quindi negativa per il risparmiatore.

inflazione

Ti potrebbe interessare:

Condividi

»

Leave a comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *