05 Jul, 2020

I Rischi di Investire in Obbligazioni

investire in obbligazioni
05 Jul, 2020

Condividi

Introduzione

Investire in Obbligazioni permette di limitare il rischio. Le Obbligazioni sono una forma di investimento più sicura e meno volatile rispetto ad altri assets come le azioni. Così come l’oro le obbligazioni tendono a performare meglio in periodi di crisi. Diamo un’occhiata a questo grafico dove compariamo un indice azionario con un indice obbligazionario. Sia durante la Crisi Economica del 2008 che durante la Crisi Finanziaria del 2020 del Covid-19, i bonds offrono un rendimento più stabile e meno volatile. Guardiamo questo grafico che mostra la relazione tra Obbligazioni e Azioni. In questo grafico vediamo l’indice S&P 500 e un ETF che traccia l’andamento dei Bonds Globali (il Vanguard Total Bond – BND)

Obbligazioni

I Rischi di Investire in Obbligazioni

Anche le obbligazioni presentano dei rischi:

  • Interest  Risk. Come abbiamo già visto nella sezione precedente il rischio relativo ai tassi di interesse è uno dei fattori principali da considerare. I tassi di interesse hanno una relazione inversa con il prezzo dei bonds.
  • Inflation Risk. L’inflazione può essere un fattore di rischio per i bond. Se il coupon del bond rimane fisso l’aumento dell’inflazione danneggia il rendimento del titolo. Segui la sezione sull’inflazione. (LINK)
  • Call Risk. I callable bonds danno alla società la possibilità di richiamare il bond prima della scadenza. Questo rappresenta un rischio per gli investitori, rischio di perdita di ritorni.
  • Liquidity Risk. Come vedremo nella sezione successiva le obbligazioni si comportano diversamente dalle azioni e non esiste una vera Borsa. La mancanza di liquidità pone un rischio per gli investitori.
  • Default Risk o Credit Risk. Questo tipo di rischio si verifica nel momento in cui l’issuer del bond non è in grado di adempiere al pagamento delle cedole e/o del valore nominale del bond.

Leggi il nostro articolo sui tipi di Obbligazioni e le loro caratteristiche.

Che cos’è il Credit Rating e il Credit Risk?

Il Credit Rating del bond è una misura indipendente per valutare il rischio di credito e l’abilità dell’issuer di pagare le cedole e il valore nominale dell’obbligazione. 

I rating sono assegnati dalle Agenzie di Rating e sono sotto forma di lettere. Le principali agenzie di Rating sono Standard & Poor’s, Moody’s e Fitch. 

Il rating viene calcolato dall’agenzia di rating utilizzando una serie di parametri proprietari.Vi sono tre tipi di bonds:

  • Investment Grade 
  • High Yield
  • Junk Bonds

Dai un’occhiata a questo link di Wikipedia che mostra tutti i rating delle diverse agenzie.

Il concetto di Risk Free Rate

In questa sezione introdurremo il concetto di Risk Free Rate e di spread. Il Risk Free Rate rappresenta il tasso di interesse di un investimento ipotetico in un asset senza rischio (questo chiaramente non è possibile in quanto è sempre presente un rischio). Il Risk Free Rate è normalmente associato al tasso di interesse dei paesi come gli USA, la Germania o il Giappone. Che hanno un rischio di default molto basso. Questo portale ci permette di monitorare i rendimenti dei bond governativi Americani.

Se lo yield del Treasury USA a 5 anni americano in data 8 Maggio 2020 è del 0.33%, questo tasso è una proxy del Risk Free Rate.

I rendimenti di altre obbligazioni governative verranno poi condizionate da questo tasso. Le obbligazioni di paesi più rischiosi come Italia,Irlanda, Grecia, Spagna o paesi emergenti per poter attrarre investitori dovranno offrire un tasso più alto poiché presentano un rischio di default superiore. Anche obbligazioni corporate seguono lo stesso principio.

Investire in Obbligazioni, che cos’è lo spread? 

Lo spread delle obbligazioni è la differenza dei rendimenti di vari tipi di obbligazioni con diverse scadenze, rating e livelli di rischio. È usato per comparare diverse obbligazioni. Negli USA è molto utilizzato lo spread con il Treasury a 5 anni o 10 anni. In Italia si guarda allo spread tra i titoli statali e i titoli governativi tedeschi.

Condividi

«
»

Leave a comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *