04 Jul, 2020

Il Mercato Azionario e i suoi Partecipanti

mercato azionario
04 Jul, 2020

Condividi

Come funziona il Mercato Azionario e i suoi partecipanti

Parleremo in questo articolo del Mercato Azionario. Un concetto molto importante quando si investe attivamente è sapere chi c’è dall’altra parte della transazione. Come in una partita di poker, dove la psicologia dei giocatori è molto più decisiva delle carte che hai. Cosi anche il trading attivo è caratterizzato da bruschi movimenti di prezzo derivate da decisioni umane, decisioni dei suoi partecipanti.

Il mercato azionario così come altri mercati (Forex, Future, Bond, etc..) è caratterizzato da un insieme di compratori (Bulls) e venditori (Bears). A differenza del passato grazie alle nuove tecnologie e accessi ai vari mercati la maggior parte delle transazioni avvengo online. Basta  avere accesso ad un conto con un broker e ad una piattaforma di trading per poter iniziare ad investire attivamente. È importante quindi capire come funziona il mercato e la sua struttura:

      • Borsa o “Exchange”: La Borsa è il luogo dove avvengono le transazioni tra compratori e venditori. Le borse più famose sono  la “New York Stock Exchange”, il “Nasdaq” in Italia la “Borsa di Milano”. La borsa garantisce sicurezza di esecuzione e liquidità al mercato. Ci sono ancora Borse dove per effettuare scambi bisogna essere presenti in loco ed altre come le principali borse mondiali dove le transazioni avvengono online.
      • Broker: Per poter avere accesso alla rete di computers che collegano le transazioni e gli scambi è necessaria una membership. Questo è un processo lungo e costoso e in molti casi solo le più grandi banche possono permetterselo. Per questo sono nati nel corso degli anni le figure dei Brokers. I brokers non sono altro che grandi istituzione che mettono a disposizione la propria tecnologia a tutti i clienti per avere accesso alla borsa. È possibile aprire oggi in pochi giorni o addirittura minuti un conto trading online con i principali brokers mondiali. Il broker chiaramente ha un suo interesse nel mettere a disposizione la propria tecnologia in quanto agisce da intermediario tra compratore e venditore e registra gli scambi nella borsa di riferimento. Tutto questo in cambio di una  commissione. Le commissioni  sono una parte fondamentale dell’investimento attivo  in quanto possono incidere fortemente sul profitto.
      • Market Maker: Cosa succede se non ci sono abbastanza compratori o venditori? Vi è una mancanza di liquidità nel mercato. In questi casi il mercato diventa inefficiente. Per facilitare gli scambi globali e mantenere sempre un livello di  liquidità è nata durante gli anni un’altra figura fondamentale: “Il Market Maker”. Il Market Maker è disposto ad offrire sia un prezzo di vendita (BID) che di acquisto (ASK). Quindi se in un mercato non vi è domanda o offerta, il Market Maker offre un mercato. Da la possibilità agli scambi nel mercato di continuare.  Impiega i propri capitali e rischio in cambio di un compenso che e definito dallo spread o differenza tra il Bid e Ask. Visto che Market Maker prende un rischio quando gli altri non vogliano, solitamente il suo compenso è molto ampio.

Facciamo un esempio:

Il titolo Apple sta prezzando in questo esempio a 350$ sul Bid e a 351$ sull’ Ask. Se noi siamo in possesso di 100 azioni Apple, il Market Maker è disposto a comprarle da noi al prezzo “Bid” o 350.30. Lo stesso Market Maker venderà le nostre 100 azioni ad un altro compratore al prezzo “Ask”. Il suo profitto è la differenza tra questi due prezzi:

Ask-Bid*numero di azioni=(351-350)*100=100$. Tutto ciò viene ripetuto con milioni di transazioni ogni giorno.

Il Mercato Azionario, i suoi Partecipanti e i loro obiettivi 

Ora che abbiamo definito la struttura del mercato è fondamentale capire chi sono i partecipanti e quali sono i loro obiettivi:

    • Investitori singoli e Retail investors: sono rappresentati di persone singole che sono sul mercato per investire a medio/lungo termine o per effettuare operazioni di speculazione o trading attivo di breve termine.
    • Investitori Istituzionali: questo tipo di investitore è rappresentato da istituzioni come banche, assicurazioni, fondi di investimento, hedge funds, fondi pensione, promotori finanziari o aziende. Gli investitori Istituzionali sono anche chiamati “Smart Money” in quanto hanno a disposizione strumenti di informazione professionali e costosi e team di ricerca che hanno il potenziale di anticipare i trend di mercato. Potenziale perché anche loro spesso falliscono.

Ti potrebbe interessare:

Condividi

«
»

Leave a comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *